Thumb tutto Thumb finanza Thumb scommesse Thumb shopping Thumb viaggi
« Sud Africa: cosa vedere - Siena, cuore della Toscana »
6su » Viaggi » Lucca e le sue mura

6Su Viaggi

logo 6 su Viaggi

Lucca e le sue mura

Lucca è una città piuttosto piccola, e meno nota rispetto ad altre città d’arte della Toscana. Ma non per questo offre meno attrattive turistiche, storiche e artistiche.

Il centro è raccolto dentro le mura che risalgono al 1500-1600 (ma resti medievali e persino romani sono stati di recente riportati alla luce).

La cinta muraria di Lucca è probabilmente uno dei monumenti più belli (ma non l’unico) e vale la pena non soltanto vederla da fuori (tutto intorno c’è un’area verde percorribile a piedi, con un piccolo fosso), ma soprattutto salirci sopra e passeggiare fra un bastione e l’altro. O ancora meglio, noleggiare una bici in uno dei tanti rent-a-bike, per pochi euro l’ora, e fare il giro di tutte le mura. Il percorso è di pochi chilometri e si riesce a farlo con comodità in meno di un’ora. Fra casette, caserme, bastioni e baluardi, è un percorso molto eterogeneo.
Facendo tutto il giro si riesce ad ammirare diversi scorci di Lucca: chiese, piazzette, giardini, cortili. Grazie ai numerosi alberi è piacevole anche durante i mesi più caldi.

Oltre alle mura, Lucca offre diverse attrazioni culturali.
La piazza ovale, immortalata da pubblicità e videoclip, deve la sua forma a un anfiteatro romano. Realizzata nel 1830 dall’architetto Nottolini, mantiene la forma del vecchio anfiteatro ormai scomparso e inglobato dalle case.

Il centro di Lucca è attraversato da Via Fillungo, una strada stretta e tortuosa di origine medievale, piena di negozi e affollata nelle ore del passeggio.

Altro monumento singolare è la Torre Guinigi, con il giardino e i lecci sul tetto. Una casa torre di 40 metri, visitabile a pagamento (dopo ben 230 gradini!) che apparteneva a una famosa famiglia di mercanti lucchesi del quattordicesimo secolo.

Delle tante (e belle) chiese di Lucca da vedere sicuramente:
- il Duomo di S.Martino con alcune opere del Ghirlandaio, del Tintoretto e di Jacopo della Quercia.
- la basilica di San Frediano, che colpisce grazie all’enorme mosaico sulla facciata.
- la chiesa di San Michele in Foro, con la bella facciata decorata, posizionata al centro dell’antico foro della città romana

Non lontano da Lucca, nella Valle del Serchio, consiglio di arrivare a Ponte a Mozzano per ammirare il Ponte del Diavolo.

Tags: , , ,

Vedi anche:
Mostra delle antiche camelie della lucchesia in programma dal 17 marzo al 1 aprile 2007
Orrido di botri e ponte del diavolo
Lecce, la Firenze del Sud

Scrivi un commento