Thumb tutto Thumb finanza Thumb scommesse Thumb shopping Thumb viaggi
« Umbria Misteriosa: La Scarzuola - Il muro di Berlino »
6su » Viaggi » Bangkok

6Su Viaggi

logo 6 su Viaggi

Bangkok

Descrivere il senso di umido e appicicaticcio che si prova appena usciti dall’aereoporto di Bangkok è impossibile. Il clima è a dir poco insopportabile: caldo, umido, pioggia in continuazione. Ma ci si abitua anche a questo. E appena si accetta l’idea di non portarsi dietro l’ombrello, ma tuttalpiù una mantella o un k-way, pur sapendo di bagnarsi, ci si gode meglio la città.

La parte storica con i templi è straordinaria, ma la città offre molto anche da altri punti di vista.

Ovviamente per prima cosa si visitano i templi, il magnifico complesso del Wat Phra Keo con il tempio del Buddha di smeraldo e il Grand Palace. Una serie di edifici dorati con tegole colorate, di budda di ogni tipo e dimensioni, di chedi, phra e altri elementi sacri ai buddisti. L’immagine sacra della Thailandia è il Buddha di Smeraldo, che uno si immagina di 4 metri e invece è appena di 65 cm. Davanti al quale la gente devota porta in omaggio cibo e offerte.

Altri templi da visitare sono il Wat Po, tempio del buddha disteso, lungo ben 46 metri, tutto dorato e con i piedi intarsiati di madreperla e il Wat Arun, tempio dell’alba, che però offre il massimo splendore al tramonto. Il tempio è caratterizzato da tanti pinnacoli e dolls (figure ornamentali che ricordano i gargoyles di Notre Dame) e da un prang alto 79 metri, tutti ricoperti di ceramiche policrome. Fuori dal tempio, su alcune bancherelle, si possono assaggiare “specialità gastronomiche” come cavallette e larve fritte..

Visitare questi (e altri) templi è bello, ma è un po’ scomodo doversi ogni volta coprire le spalle e le ginocchia, togliersi il cappello e le scarpe..vestirsi e spogliarsi di continuo fa sudare molto, tenuto conto che già è un clima umidissimo…

Se questa è la parte culturale di Bangkok, la città è famosa anche per i suoi mercati, gli odori forti, la quantità di persone e oggetti ovunque, il caos, il traffico, lo smog, la sporcizia. Mezzi di tutti i tipi - biciclette, risciò, carretti di animali – occupano le strade e viuzze di Bangkok. Si potrebbe dire che la vita di Bangkok è sulla strada! Cataste di merce per terra o su bancherelle di ogni tipo, che vendono di tutto, persone sedute per terra che cucinano cibo che a sua volta sarà mangiato per strada. Mercati dove comprare qualsiasi cosa, a qualsiasi prezzo.

Ma tutto questo ha il suo fascino. E alla fine si rimane stregati anche da questo lato.

Tags: , , , , ,

Vedi anche:
Nessun post correlato

Scrivi un commento