Thumb tutto Thumb finanza Thumb scommesse Thumb shopping Thumb viaggi
« Formentera la isla del sol y de l’amor - 5 + 1 buoni motivi per visitare Valencia »
6su » Viaggi » Irlanda, penisola del Dingle

6Su Viaggi

logo 6 su Viaggi

Irlanda, penisola del Dingle

Quando si parla di Irlanda è inevitabile pensare al verde della campagna, popolata più da pecore, cavalli e mucche che dalle persone.

Una della zone più famose al mondo, e meta ambita dei turisti, è il Ring of Kerry. Se si vuole avere una vaga idea della valanga di turisti che si riversano in quest’area ogni anno, basta leggere quello che scrivono le guide sull’Irlanda, quando allertano gli automobilisti sul problema dei pullman turistici nelle strade irlandesi (soprattutto considerando che si guida contromano).

Più piccola, meno nota, ma altrettanto affascinante è la penisola del Dingle, che prende nome dalla cittadina omonima. Si trova sulla costa occidentale dell’Irlanda, verso sud, sempre nella contea del Kerry.

Penisola del DingleE’ bella come il Ring of Kerry, si potrebbe quasi dire che ne è la versione “ridotta”. Il suo minore successo turistico è più dovuto alla difficoltà di circolazione dei pullman granturismo nelle strette stradine della contea di Dingle, che non a una minore attrattiva.

Si può girare bene – in un paio di giorni - affittando una macchina a noleggio: superata la prima difficoltà della guida invertita, è divertente guidare dal lato opposto! Ma credo che ci sia anche un trenino e alcuni autobus che fanno il giro della Penisola.

Qualche difficoltà la si può avere nell’orientamento, visto che i nomi sono in parte in inglese, in parte in gaelico (o come dicono loro, in irish). Il nome stesso di Dingle sarebbe Daingean Uí Chúis, spesso abbreviato in An Daingean. Siamo infatti in piena area Gaeltacht.

Della penisola del Dingle vanno ammirate:

Le dolci colline verdi che si gettano all’improvviso nell’acqua, creando scogliere suggestive e strapiombi mozzafiato. In tal senso da non perdere la strada (Slea Head Drive) che segue la costa fino a Capo Slea, il punto più occidentale dell’Irlanda, davanti alle isole Blasket.

Le numerose spiagge dorate che hanno acque talmente pulite da invitare alla balneazione (ho visto personalmente intere famiglie fare il bagno, nonostante l’acqua gelida)
La cittadina di Dingle con il suo delfino Fungi che da quasi 20 anni si fa avvistare da chiunque noleggi una barca nel porto.

Il passo O’Connor, il valico montano più alto d’Irlanda, dal quale si ammira un panorama strepitoso, che si raggiunge tramite una strada stretta e ripida, ma davvero suggestiva.

Tags: , , , ,

Vedi anche:
Vacanze nei fari
Vacanze Birmane
Estate 2011: vacanze economiche in Irlanda

Scrivi un commento