Thumb tutto Thumb finanza Thumb scommesse Thumb shopping Thumb viaggi
6su » Viaggi » Capitali europee

6Su Viaggi

logo 6 su Viaggi

Archivio della Categoria 'Capitali europee'

Weekend a Berlino - cosa vedere assolutamente

La prima volta che si arriva a Berlino può aver senso salire su uno di quegli autobus turistici (non il citysightseeing, ma quelli di linea) per fare un giro della città e avere un po’ un’idea della sua complessa architettura. Si nota subito la dislocazione irregolare degli edifici e dei punti di riferimento, con zone assolutamente prive di costruzioni, vicino ad altre modernissime. La capitale tedesca si porta dietro cicatrici non da poco..

Nonostante siano da ammirare i recenti sviluppi della città, Berlino ha anche una parte storica molto ricca, grazie alla tradizione tedesca nell’archeologia e nei viaggi.

Weekend a Parigi - cosa vedere assolutamente

Parigi come le altre capitali europee meriterebbe più visite, e ogni volta se ne coglierebbero aspetti nuovi. Sono davvero tante le cose da vedere nella capitale francese, per fortuna un’ottima metropolitana permette di spostarsi agilmente da un posto all’altro, e la gentilezza e la nota disponibilità (a parte linguistica) dei parigini aiutano il turista nell’orientamento.
Ma se si hanno 2 giorni o poco più, la scelta è obbligatoria. Se è la prima volta che ci si reca a Parigi, ecco le tappe – ahimè – obbligatorie.
- Torre Eiffel, va vista, fotografata e possibilmente bisogna salirci. Senza bisogno di fare dichiarazioni d’amore come Tom Cruise con Katie Holmes, è sicuramente un posto suggestivo. Per chi soffre di vertigini può dare noia perché si sentono tantissimo le vibrazioni del vento.. mettete in conto una bella coda.
- Notredame de Paris. E’ un altro dei monumenti simbolo di Parigi e anche su questo vale la pena salire, non soltanto per il panorama, ma anche per ammirare gli splendidi gargoyle arroccati sulla pietra. Ci si sente un po’ come il gobbo di Notre-dame.. Ad avere tempo ci sarebbero altre cose - oltre a Notredame - da visitare nell’Ile de la Cité come le vetrate della Sainte Chapelle, ma il tempo è tiranno..
- I musei di Parigi. Ce ne sono tanti e molti bellissimi, certo un po’ bisogna farsi guidare dai propri gusti, ma non si può andare a Parigi e non visitare il Musee du Louvre e il Musee d’Orsay. La visita del Louvre da sola potrebbe occupare un’intera giornata. Tante e famose le opere presenti, non solo la Gioconda, che delude un po’ per le sue dimensioni minuscole. E’ sempre stata presa d’assalto.. dopo il fenomeno mediatico del Codice da Vinci può essere arduo avvicinarsi al quadro.
Chi vuole visitare il Louvre farebbe bene a fare una scelta prima di entrare, del tipo vediamo solo gli italiani del secolo X oppure solo l’antica Grecia… Altrimenti si rischia una certa frustrazione! mettete in conto una fila anche di due-tre ore.
Il museo d’Orsay non è da meno. L’ex stazione dei treni ospita alcuni dei capolavori degli impressionisti. E vale la pena anche solo per l’ottimo lavoro di recupero della struttura.
Ci sarebbe molto altro da fare e da vedere: un salto nel moderno quartiere della Defense con il grande arco (Grand Arche); due passi nel quartiere Latino; un po’ di shopping nei numerosi e fornitissimi centro commerciali a più piani; una passeggiata fra gli alberi e le grandi marche degli Champs Elysees, una visita alla collina di Montmartre con la bianca Chiesa del Sacro Cuore (non salite con la funicolare, ma a piedi!), per assaporare la vita degli artisti di inizio secolo o una ricerca di nomi e tombe celebri nel cimitero di Pere Lachaise (splendido).

Praga e la leggenda del Golem

A Praga si può andare in molti modi e per tanti motivi. Ma non ci si dovrebbe mai andare senza conoscere la storia del Golem. È un antico racconto di paura, di vendetta, di morte, di pietà. Una leggenda narrata più volte e da più autori. Nel ripercorrerla seguiamo la narrazione del grande Angelo Maria Ribellino: la sua Praga Magica (pubblicato da Einaudi) è la più affascinante delle guide per visitare la capitale della Repubblica Ceca, anche se non sempre di facile lettura.

Il muro di Berlino

Ho già parlato di Berlino e della sua integrazione di vecchio e nuovo, di moderno e antico, di vetro e pietra. Ma se si parla di pietra… il primo pensiero va al Muro di Berlino.

Molti turisti che vanno a Berlino, vanno apposta per cercare il Muro, quella costruzione dolorosa, eretta in fretta e furia (in una notte di agosto del 1961), che per quasi 30 anni ha diviso in due una città, una nazione e un popolo.

Weekend a Lisbona - cosa vedere assolutamente

Lisbona è una città che ben si presta a una visita da fine settimana. E’ sufficientemente piccola per poterne cogliere le coordinate principali in un weekend, per quanto poi – come tante città – ogni volta che uno la visita, scopre angoli e suggestioni nuove.

Ecco cosa andrebbe visto nella prima visita della città:

Weekend a Dublino - cosa vedere assolutamente

Dublino è una città perfetta come meta da weekend. Primo perché arrivarci è molto economico grazie ai voli low cost della Ryan Air, secondo perché è talmente piccola che se ne coglie l’essenza in un paio di giorni. E contrariamente a tanti luoghi comuni, l’Irlanda non è poi così cara. Vediamo cosa assolutamente non perdere:

Il centro di Dublino

- Temple bar. Una delle prime tappe per il turista che arriva a Dublino è Temple Bar con i suoi pub colorati e casinisti. Ad ogni ora del giorno e della notte si troverà qualcuno disposto a bere una guinness e cantare qualcosa, magari accompagnato da qualche strumento musicale. Anche se presa d’assalto dai turisti, la zona di Temple Bar è comunque frequentata dai dublinesi.

Weekend a Barcellona - cosa vedere assolutamente

Parlare di cosa vedere a Barcellona è quasi un delitto, ci sono talmente tante cose che escluderne qualcuna è un peccato. Si può andarci decine di volte e ogni volta scoprire un lato nuovo della città orgoglio della Catalogna. Ma se uno ha a disposizione poco tempo ecco alcune delle tappe immancabili per chi visita Barcellona per la prima volta.

- il centro storico (Rambla e Barrio Gotico)

Berlino e la nuova architettura

la cupola del reichstagBerlino è una di quelle città che può piacere o non piacere a pelle, ma attualmente è una delle capitali europee più in fermento. Interi quartieri nascono e si trasformano, per stare al passo, se non superare, le grandi città cosmopolite di tutto il mondo.